È possibile ottenere il risarcimento del danno patito a causa del comportamento di un terzo che abbia cagionato la morte del convivente?
 

Qualora la morte del convivente abbia causato un effettivo danno quantificabile al convivente superstite, quest’ultimo potrà agire per ottenere il relativo risarcimento

Questo sito e i servizi terzi utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento del sito. Cliccare su "OK" o proseguire la navigazione per accettarli. Cliccare su "INFO" per visionare l'informativa completa e saperne di più, compreso come cancellarli e/o bloccarli. INFO

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi